#

I vigneti

Nel 1962 Sergio Balan sognò un’azienda che producesse vini. voleva uve che avessero una storia importante nelle diverse aree di produzione intorno alla casa di famiglia. quel sogno è cresciuto negli anni e si è arricchito nel tempo fino a portare alla nascita dell’attuale società agricola, che fa tesoro dell’esperienza maturata in questi decenni e rinnova l’approccio alla produzione.

Vigneti di Sant’Ambrogio

Il primo vigneto è stato lo stesso che oggi circonda l’azienda ed è la culla dei vini rossi Grion e Balan. Da quella vigna abbiamo imparato quanto sia inderogabile proteggere con tutte le nostre forze ciò che abbiamo ricevuto come eredità dalle generazioni che ci hanno preceduto, per lasciarlo intatto alle generazioni che seguiranno. Vogliamo tutelare le caratteristiche originali dei vigneti e dei terroir, attraverso un’attività orientata alla sostenibilità, per preservare la biodiversità e l’unicità dell’unità agricola.

Vigneti di Combai e Campea

Alla vigna di S. Ambrogio, nostra maestra, abbiamo aggiunto altri vigneti. Sono stati acquisiti cinque ettari divisi su due appezzamenti, due a Combai e uno a Campea, nel cuore della DOCG Valdobbiadene. Uno dei due vigneti di Combai è il più alto dell’intera DOCG .
Il patrimonio genetico delle vigne è importante, con piante tra le più vecchie di tutta la denominazione, alcune oltre i cent’anni.

I tre vigneti hanno in comune le pendenze impossibili, che impediscono ai trattori di arrivare in vigna e rendono obbligatorio il lavoro manuale in tutte le fasi. Sono strutture geologiche diverse: i vigneti di Combai hanno sassi affioranti, che arricchiscono di mineralità e finezza i vini, Campea ha una tessitura del terreno con una maggiore presenza di argilla, madre della forza e della densità nei frutti.

Vigneti di Caneva

I nostri vini bianchi, il Cabernet Franc e la gran parte dei nostri prodotti nascono a Caneva. Un recente accordo di rete, frutto di relazioni, collaborazioni e amicizie decennali, ci consente di raccogliere le uve su due proprietà, per un totale di oltre settanta ettari, la gran parte in collina, in una situazione geologica molto rara, figlia dell’incontro di due sistemi montani. All’interno delle proprietà ci sono vigneti con caratteristiche diverse, a cui abbiamo dedicato uve differenti, per cercare di esaltare le unicità delle singole parcelle.