#

Visvik

Ci troviamo tra Italia e Slovenia, nella piccola frazione di Višnjevik, sulle colline nel comune di Dobrovo. In questa terra si coltiva la passione per l’agricoltura come un tempo e qui, grazie all’esperienza delle generazioni, si continua a seguire l’andamento della natura per far crescere al meglio la vite. Le origini della ribolla gialla risalgono al 1336, quando fu firmato il primo contratto di vendita stipulato proprio nel villaggio di Višnjevik, riconosciuto da tempo come luogo d’origine della Ribolla. Nel 2008, Silvio Jermann riscopre questo terreno vocato decidendo d’impiantare un nuovo vigneto. La zona prescelta riporta a memorie nostalgiche di quando la famiglia Jermann viveva sulle stesse colline nella frazione di Bilijana. Il 17 aprile 2014, Giovedì Santo, la nonna Bruna piantò l’ultima vite del nuovo vigneto di Visvik; vedendo il tipo di terreno (ponca) le ricordò subito la vecchia vigna di Malvasia in cima alla collina di Villanova dove dimorava un vecchio albero di fico bianco i cui frutti piacevano molto al papà. Con la vendemmia 2018 gli Jermann si riavvicinano alle origini, vinificando la Ribolla in Slovenia, a cento anni esatti dalla fine della prima Guerra Mondiale e dalla caduta dell’Impero Astroungarico: è l’inizio dei vini transfrontalieri.

“Il vino come la musica non deve avere confini ma deve essere solo un sogno da ascoltare e capire.
Visvik, ora come allora, il sogno di una terra unita.”- Alojz Felix

Vini Bianchi

VISVIK

Uvaggio
100% Ribolla Gialla