#

Sorsi

Borgogna: la classificazione

Il primo tentativo di classificare i vini fu nel 1861. Nel 1935 la classificazione viene definita dall’ INAO (Institut National des Appellations d’Origine) e perfezionata nel 1984. La classificazione, partendo dal basso, si divide in: denominazioni regionali, comunali, Premier Cru, Grand Cru. Le denominazioni di carattere regionale sono per quei …

leggi

Crémant, Blanquette e …

Fino al 1994 i Crémant indicavano gli Champagnes elaborati in modo da sviluppare meno anidride carbonica. Solo da vent’anni a questa parte la produzione è stata regolamentata con precisione, portando a un riconoscimento dell’alta qualità dei vini. Per chiamarsi Crémant un vino bianco e rosato deve avere le caratteristiche seguenti …

leggi

Borgogna: le zone

La Borgogna è suddivisa in cinque aree principali. Cominciando da nord sono: Chablis: terreno calcareo e gessoso; Côte d’Or: terreno calcareo, argilloso e marnoso; Côte Chalonnaise: minori depositi calcarei e suolo argilloso e sabbioso; Mâconnais: simile alla Côte Chalonnaise; Beaujolais: terreno marnoso con substrato calcareo. La Côte d’Or si divide …

leggi

Classificazione dei vini tedeschi

Solo il 5% della produzione di vino in Germania è vino da tavola (Tafelwein e Landwein). Il resto appartiene alle cosidette categorie di qualità, che sono: QbA Qualitätswein bestimmter Anbaugebiete (vini di qualità da regione determinata, simili ai nostri DOC): provenienti da 13 regioni autorizzate, con contenuto alcolico finale di …

leggi

Appassimento

Ci sono due tipi di appassimento: sulla pianta e dopo la vendemmia. Nel primo caso le uve vengono lasciate surmaturare sulla vite e il grappolo non viene reciso. Nel secondo caso, le uve vengono staccate della pianta. Si tratta comunque di metodi naturali. L’appassimento in pianta consiste nel vendemmiare più …

leggi

Uvaggio Bordolese

Il “taglio bordolese“, prende il nome dalla zona in cui inizialmente è stato introdotto: la regione del Bordeaux, in Francia, soprattutto dalle zone del Médoc e delle Graves. In genere si intende un vino prodotto dall’assemblaggio di Cabernet Sauvignon e Merlot, a cui vengono aggiunte altre uve, più frequentemente Cabernet …

leggi

Lieviti

I lieviti sono degli organismi viventi, come i batteri, ma unicellulari, classificati come funghi. Hanno un periodo di riposo, in cui vanno in una specie di letargo, perdendo acqua e “seccandosi”. In questo modo resistono in inverno nelle cantine o nei contenitori, anche a molti gradi sotto zero. Quelli normalmente …

leggi

Amarone

Prodotto in provincia di Verona, nella zona della Valpolicella classica nei comuni Fumane, Negrar, Marano, San Pietro in Cariano e Sant’Ambrogio, in Valpantena, Val Tramigna, Val d’Illasi, Val di Mezzane. Le uve che lo compongono sono diverse: Corvina, Corvinona, Rondinella, e altre uve a bacca rossa in percentuale minore; purtroppo …

leggi

Formati

Le bottiglie in grande formato permettono al vino di maturare più lentamente: i profumi risultano più fini e più precisi. Lo spazio vuoto nel collo della bottiglia, in proporzione al contenuto, decresce con l’aumentare della dimensione della bottiglia: l’ossigeno è minore e il vino si mantiene più giovane. Lo spessore …

leggi

Cemento

L’utilizzo di vasche di cemento, in particolare per vini che fanno lunghi affinamenti, garantisce: una fermentazione con una temperatura più costante e uniforme; rende più agevole la gestione della malolattica; ammortisce i tannini, senza ridurre l’esplosività del frutto, come potrebbe rischiare di fare il legno; riduce l’ambiente ossidativo, preservando la …

leggi