#

1855 – Classificazione del Médoc

In occasione dell’Esposizione universale di Parigi del 1855, su richiesta dell’imperatore Napoleone III, la camera di commercio di Bordeaux preparò un elenco dei migliori vini da esporre. La lista fu realizzata con l’aiuto dei Courtiers di Bordeaux, che, da tempo, utilizzavano tali classificazioni per la loro attività.

Furono stilate 5 classi, in ordine di importanza: Premier Grand Crus (oggi 5 Châteaux, ossia Lafite Rothschild, Latour, Mouton Rothschild tutti a Pauillac, Margaux a Margaux, Haut-Brion a Pessac), Deuxièmes Crus (14), Troisièmes Crus (15), Quatrièmes Crus (10), Cinquièmes Crus (18). Il lavoro che fecero fu talmente perfetto che non ci furono cambiamenti nelle cinque classi definite allora se non nel 1973, data in cui Mouton-Rothschild fu aggiunto ai quattro membri dell’illustre famiglia dei Premiers Crus. I vini erano i vini rossi del Médoc, a cui si aggiunse Château Haut-Brion, già allora considerato uno dei più importanti se non il più importante vino di Bordeaux. A questi furono aggiunti i vini bianchi dolci di Sauternes, con una classificazione leggermente diversa: Premier Grand Cru Supérieur, riservata a Château d’Yquem, Premier Crus (11), Deuxième Crus (16).