#

Crémant, Blanquette e …

Fino al 1994 i Crémant indicavano gli Champagnes elaborati in modo da sviluppare meno anidride carbonica. Solo da vent’anni a questa parte la produzione è stata regolamentata con precisione, portando a un riconoscimento dell’alta qualità dei vini. Per chiamarsi Crémant un vino bianco e rosato deve avere le caratteristiche seguenti (Regolamento (CE) n° 607/2009 della Commissione Europea del 14 Luglio 2009):

  • Aver fatto la seconda fermentazione in bottiglia (come i metodi classici)
  • Aver fatto una sosta sur lattes (affinamento sui lieviti) di almeno 9 mesi
  • Essere messo in commercio dopo 12 mesi dal tirage (fase di inizio della seconda fermentazione)
  • Essere prodotto in una delle regioni previste nella AOC che sono: Bordeaux, Bourgogne, Die, Jura, Limoux, Loire, Luxembourg
  • Vendemmia manuale
  • Mosto non superiore a 100 l per ogni 150 kg di uve
  • Solfiti aggiunti non superiori a 150 mg/l
  • Liqueur d’éxpedition non superiore a 50 g/l.